mercoledì 19 giugno 2013

Vacanze romane

Eccomi, riemergo dopo tre giorni di quasi riposo!!!  No, non sono rimasta a Roma, anche se qualche giorno in più lo avrei trascorso volentieri, ma purtroppo dovevo rientrare.
Non posso non raccontarvi questa straordinaria avventura romana. Era il mio primo meeting ASI nazionale e ne sono rimasta stregata. Non riesco a farlo scivolar via  dal mio cuore e dalla mia testa. E’ un po’ come quando si legge un bel libro, uno di quelli che non riesci a smettere di leggere, che non riesci a posare nemmeno per mangiare, devi finirlo subito e quando lo termini, lo chiudi e lo tieni tra le mani ancora un altro po’ e per qualche tempo non riesci nemmeno a pensare di leggere un altro libro….almeno questo è quello che accade a me. La stessa cosa è accaduta con questo meeting, forse lo dico dopo ogni meeting, ma è davvero così! Che posso farci?
L’avventura è cominciata la sera prima partire, quando mi sono resa conto che non sarei riuscita a farci stare tutto il materiale dentro il piccolo trolley e quindi con grande panico sono passata alla valigia più grande…..vi giuro che era tutto materiale, pigiama e una maglietta!
 
Questa è la valigia al mio ritorno…giusto per darvi un’idea. Beh, ho imparato che non occorre portare tutto il materiale e soprattutto che è meglio non comprare punch da 346 gr l’uno!



Siete pronte/i per il lungo racconto?
Alle 7:30 di sabato arriva il taxi che mi porta alla stazione di Rogoredo, 5 km, 10 min. di percorso=23 euro, chi mi conosce può  immaginare che faccia ho fatto. Sarà che ho dovuto prenotarlo la sera prima, sarà che era considerata ancora tariffa notturna(???), ma a me la mascella è caduta! 
Poi arriva Italo, era la mia prima esperienza sull’alta velocità, ho trovato una buona offerta per la prima classe e devo dire che mi sono sentita proprio una principessa…posto singolo, wifi, coccole!


Al ritorno ero su una carrozza Smart e a parte il ritardo niente da dire….ma ci pensate? 3 ore Roma-Milano! Non vado neanche a Ferrara da mia sorella in tre ore!
A Bologna è salita Paola, e ci siamo date appuntamento all’arrivo per fare la strada assieme sino all’hotel.  Alla fermata dell’autobus vediamo già le prime scrappers (chiedo scusa ma come sempre non ricordo i nomi), poco dopo compaiono Giusi, Germana e Ciacchina  che erano alla fermata da un bel po’ e nell'attesa avevano già fatto acquisti ad un mercatino….lo sapete che la maggioranza di noi è affetta da shopping compulsivo vero? Finalmente arriva il “705”, oramai sciolte dal caldo invadiamo l’autobus con le nostre valigie. Dopo mezz’ora nel traffico, arriviamo finalmente all’hotel Mercure dove si pernotterà e si terrà il meeting. 

Dall'autobus riesco a fotografare qualcuna della migliaia di Harley Davidson arrivate per il raduno dei 110 anni della Harley. Qualcuna era anche nel nostro hotel. Bellissime!
Arrivate all'hotel, visto che la camera non era ancora disponibile, partiamo  alla ricerca di un bar per mangiare qualcosa, ecco il gruppetto in attesa dell semaforo verde.

Al bar c’è un ampia scelta di dolcetti, tramezzini, focaccine ecc... Per la seconda volta in un giorno mi cade la mascella, ma questa volta lo stupore era positivo, 3,30€ per un  stra-farcito tramezzino  per niente “ino” più un succo di futta!!!!!! A Milano a poco meno di quel prezzo mi danno cappuccino e brioche!
Quando torniamo in hotel la mia camera è pronta, ma le mie compagne ancora non ci sono, così mi approprio della stanza e comincio a preparare una parte dei gadget che dovevamo consegnare alle partecipanti. 

Lavoro a tre mani. Mio, di Rita…..si proprio lei Rita! Il vulcano Rita, Rita Duracell e di Michela. Dopo un'oretta arriva Rita, baci e abbracci  e poi via di biadesivo che è un un piacere! Arriva anche Michela Mafaldina, non ci conosciamo ma entriamo subito in sintonia. A dire il vero avevo un po’ di preoccupazione nel dover dormire con Rita……mi avrebbe fatta scrappare anche di notte?  LOL! Ma ho scoperto che dorme anche lei.... ma non ditelo a nessuno!!!
Ecco Michela e Rita....e io??? Nemmeno una foto insieme, VERGOGNA!

Le 15 arrivano in un attimo e quindi è ora di precipitarsi all’accoglienza e iniziare il primo dei 4 corsi. Dal quel momento in poi è stato un susseguirsi di coccole, pensierini, dolcetti…..giudicate voi! E questa è solo una parte!

Il mio primo corso delle 15 è stato il progetto di Valentina
mentre alle 17 quello di Cocorie. 
Complimenti per i progetti davvero belli, belli, belli!

Alla sera, dopo un’ottima e abbondante cena accompagnata da estrazioni con relativi premi, le bravissime organizzatrici ci hanno coinvolte in un Crop serale. Nonostante la stanchezza della giornata si facesse sentire, ci siamo impegnate e divertite un mondo.  In gruppi di sei, dovevamo estrarre dal barattolo dei fogliettini, metterli in sequenza e seguire le istruzioni per la realizzazione di un LO in un tempo record di 10 minuti  ma poi spostato a 20. Ma si può scordarsi di fotografare il nostro LO?
Ecco i barattoli con le indicazioni

Il nostro gruppo

Ed eccoci tutte al lavoro


Dopo la premiazione e il bel discorso della presidente Cristina

tutte a nanna, ma le chiacchiere in pigiama con Rita e Michela sono terminate quasi alle due e quindi la mattina seguente ero un po’ rinco….si può dire no? 

Già normalmente alla mattina fatico a carburare, figuriamoci dopo aver fatto le ore piccole! 
Per la domenica mi ero tenuta i corsi più soft, ma non per questo meno belli. Il LO di Sara Dafne

e l'home decor di Martha.
A causa del rinco mattutino, al corso di Sara Dafne ho spruzzato sul mio bel bazzil bianco i colori e poi mi sono fermata. Proprio non riuscivo a concentrarmi e mi ronzava la testa, e allora che fare? Un bel caffè e  ancora un po’ di shopping naturalmente! Per la prima volta era presente uno shop con i Copic e io mi sono mangiata le mani perchè non avevo con me la lista dei colori che già possiedo, così per andare sul sicuro ho deciso per i gialli visto che è uno di quei colori di cui scarseggio.....beh, ci credete che sono riuscita a comperare l'unico colore che già avevo?
Al pomeriggio ero un po' più sveglia, ma l’ansia di partire, del caldo e della valigiona non mi ha permesso di godere delle ultime ore.
Vi mostro il progetto di Martha perché è praticamente terminato, mancano solo i fori e lo spago per appenderlo, ma io ho intenzione di farla diventare una copertina per un mini album, devo ancora rifilarla ma è praticamente finita.

Gli altri progetti…..ehmmmm…. non li ho mica finiti, ma l’importante era realizzare la struttura e quella c’è!

Salutare tante di voi è stato difficile, è stato un piacere immenso conoscere nuove ragazze e ritrovare le  altre amiche conosciute nei meeting invernali. Ringrazio Irene, Antonella, Danda, AnnaMaria e le altre ragazze a cui chiedo scusa perché proprio non ce la posso fare a ricordare tanti nomi.  Avete organizzato questo evento in maniera impeccabile. Grazie di cuore!

Grazie anche alle insegnanti che ci hanno seguite con tanta pazienza.

Un grazie enorme a Laura, lei sa perché! Mi ha tolto un peso enorme….in tutti i sensi!

Mi spiace tantissimo per chi non è riuscita a partecipare e non ha potuto respirare dell'atmosfera giocosa e familiare che si è creata. E' stata un’esperienza davvero indimenticabile. Sarà per il prossimo anno! Dove? Ma in Lombardia!!!

Dovrei raccontare altre cose, ma il post è già abbastanza lungo. 
Vi lascio con un collage di foto davvero simpatiche messe a disposizione nel sito dell' ASI.


E adesso che mi sono riposata…..provo a scrappare (caldo permettendo)!


Un abbraccio a tutte/i,  è stato proprio tutto bello!
Stefy

6 commenti:

  1. Grazie, Stefy per quello che mi hai raccontato ieri a voce e per quello che hai detto e documentato qui, sei riuscita davvero a comunicare l'atmosfera di questa bellissima esperienza Miria xx

    RispondiElimina
  2. Bellissimo post mi ha fatto rivivere l'atmosfera del meeting!
    È' stato un piacere conoscerti e... Complimenti ancora per la collana :-)

    RispondiElimina
  3. Bellissimo post, come sempre, davvero una bellissima esperienza!!!
    Son tanto contenta di averti ritrovato a Roma ed ora ti aspetto a casa mia...le trofie col pesto son gia' sul tavolo!
    Ciao un abbraccio Gio'

    RispondiElimina
  4. Carissima, grazie d'avermi fatto respirare un po' della bella atmosfera, aspettavo il tuo post e devo dire che sei stata bravissima! Ti chiamo per accordarci così potró sentire dalla tua viva voce il racconto dell'avventura romana. Ciao, abbraccio

    RispondiElimina
  5. E con molta invidia per non esserci stata, ma tu sai che non sono ancora pronta, devo dire che il tuo post mi piace, spero l'anno prossimo di potervi seguire in questa avventura.
    Ora aspetto di vedere i lavori finiti , forza Stefy?????

    RispondiElimina
  6. ma che post meraviglioso!
    La foto di noi 3 c'è!!!ti avevo anche risposto... ma yahoo in quei giorni non era collaborativo.... ed è tornata indietro... ma l'ho caricata nella cartella ASI!
    devo ancora fare delle foto e poi faccio il post anch'io

    ps. hai svelato il mio segreto! sarai punita :))

    RispondiElimina

Grazie per aver visitato il mio blog. Il tuo commento è un bellissimo dono.